KILIMANJARO

Altezza: 5.895 m.
Posizione: Parco Nacional del Kilimanjaro - Moshi - Tanzania.
Principali difficoltà: L'alçada.
CIM Dati:18 d'Agost 2009.

“Dal punto di vista alpinistico non è una sfida, ma piuttosto si tratta di un trekking ad alta. È una montagna che offre una esperienza molto esotico per una montagna; più di altre spedizioni alpinistiche” Albert Bosch – avventuriero.

Giorno 13 Agosto.- Moshi.

Per andare al Kilimanjaro mia moglie Lorena ed io, aeroporto voliamo lo stesso nome, vicino alla città di Moshi da un volo senza fine dall'aeroporto di Nairobi( Kenya). Qui ci venivano a raccogliere le Springland Hotel, dove abbiamo fatto la prima notte. E 'stato un piccolo e accogliente albergo poco, Situato alla periferia di Moshi Zaratours società di proprietà. È interessante spiegare che non c'è dove abbiamo visto l'unica donna con i capelli tinti e abiti eleganti che ho visto ogni giorno che siamo stati in Tanzania. Zainab è tratto, Il controllo della Empresa, e Clark (http://www.zaratours.com/).

Giorno 14 Agosto.- Moshi – Mandara Hut (2720m)

Il giorno in cui següent mati, sì, anche di energia elettrica recollia Eddie, il capo della nostra guida di spedizione, che ci indirizzi verso l'autobus "Marangu Gate, una delle porte del Parco Nazionale del Kilimanjaro. Questo è dove la nostra lunga iniziato il trekking verso il picco del tetto d'Africa.

Data la nostra inesperienza in montagna abbiamo deciso di prendere la via normale e più facile da dire che in qualche modo. Per això grasso, route "Marangu è anche conosciuto come il percorso della Coca-Cola.

Una volta arrivati ​​al "Marangu Gate, una volta sbarcati in una delle esperienze più speciale che porta la montagna: de muntatge l'expedició. Non avremmo mai pensato che le persone si sarebbero comportati molto sostegno per andare a conquistare un vertice delle caratteristiche di quello che avevamo prima. En el caso nostro, abbiamo formato la spedizione in Lorena ed io, C'era un sacco di facchini e aiutanti: Abbiamo avuto 1 guida principale assistente e guida, un cuoco, una carica di logistica e di servizio, in 6 vettori. Quest'ultimo è responsabile di tutto il materiale necessario per 6 muore attraversamento, più alcuni bagagli 30 Kg. per ciascuno di noi.

Questo percorso è l'unico rifugio che deve passare le notti, chiamato Mandara Hut, Horombo cappello in Kibo Hut. Alcune sono dotate di llits (Il sacco a pelo è assolutamente necessario), luce del sole e molto di base toilette. I primi due hanno anche l'acqua corrente.

Il percorso è in Marangu pot-realitzada 5 díes, Anche se le possibilità che il vertice in un tempo così breve non sono molto elevati a causa della comparsa di problemi di ambientamento, ancora raccomanda di utilizzare almgiornornades.

Abbiamo iniziato il centro della parte giungla del Kilimangiaro del parco (Marangu Gate), e davvero ci ha dato la sensazione di essere una di quelle prime spedizioni in Africa e metà del XX secolo che ho visto nei film. Molt stato un momento speciale, sia l'eccitazione che ha sempre quando inizia il cammino verso una montagna di nuovo e interessante, come i contrasti offerto tale situazione. Sarà meglio attrezzati per il rilascio in contrasto con i facchini, che erano vestite di niente, vecchie scarpe, scarpe semplice, i gairebé sempre, carico del materiale accumulato in un sacchetto o legati con corde e un pilota, e si trova direttamente sopra la testa. Siamo sorpresi da riportare corretto zaini cuscinetto acababen sempre fare un fascio e l'immissione sulla parte superiore della testa in modo molto ergonomico. Durante tutta la giornata ha fatto si abitua a questo imbarazzo di esotismo, ma il primo giorno è davvero un sentimento di quelli che costano di dimenticare. Ovviamente, A això, deve aggiungere un paesaggio ricco di natura per tutte le parti: Una fitta vegetazione tropicale e la giungla, ambiente umido e animali selvatici come cervi piccoli, scimmie, uccelli esotici, ecc

Parzialmente 1.840 metri de la "Marangu Gate", VAREM finire il primo giorno di "Mandara Hut, un 2.720 metri. E 'stata una salita molto lenta, dove la guida ci dovrebbe impostare il ritmo per tenere il passo di. In realtà, quelle tre ore siamo stati come una passeggiata dove avremmo volte desidera eseguire catturati. Dopo un po 'di riposo al rifugio, abbiamo scoperto che altre spedizioni effettuate lo stesso percorso, cena e condividere esperienze.

Giorno 15 Agosto.- Mandara Hut- Shelter Horombo (3720m)

Dopo un'abbondante colazione, iniziare la salita ma con un dislivello di certo poche difficoltà a lasciare la zona della giungla. Cambia il paesaggio lontano e raggiungono un'altezza nella savana 3000 piedi sarà una costante fino a quando l'ultima tappa. Vediamo per la prima volta i lobuli gigante favoloso, i cespugli della savana flors, ecc

Ai nostri piedi, parte della foresta e savana in Tanzania, Monte Merhu amb (secondo più alto in Africa avanti), giusto il tempo di apprezzare e dare spazio a un núbols mantello che accompagnano il resto della spedizione farci l'impressione di essere a piedi sul cielo.

Horombo Hut è un insieme di capanne e case di tipo bungalow per la cottura, una capanna grande sala dove era di spostare. Da qui la vista prima del monte Mawenzi (5149m) molto più tecnico rispetto al picco Uhuru. La durata dello stage è stato 5 ore e la notte ha cominciato a notare i primi sintomi di altitudine (strada sbagliata, disturbi del sonno, accelerat colore,ecc).

Giorno 16 Shelter-Agost. Horombo (3720m). Giornata aclimatació d '.

Il terzo giorno ci vuole per fare un buon acclimatamento: Lasciando 3.780 metri, arribem un sindaco di 4.200 m., Zebra Rocks per scattare le foto per fare il vertice e la flora indigene.

La resta del dia, riposato e visualizzare lo scambio con altre spedizioni. Guarda le evacuazioni prima con la barella famoso con ruote.

Giorno 17 Agost. Horombo-Hut- Kibo Hut (4745m).

E 'un modo gentile, ma che già iniziato a notare i sintomi di alta (difficoltà a respirare, fatica,strada sbagliata,ecc) evacuazioni e altri due sulla strada. Oltre al fatto che altri gruppi hanno lo stesso percorso hanno deciso di tornare indietro e upload. E questo è il percorso più facile e più adatto a principianti, che aggiunge un po 'di pressione sulla nostra inesperienza.

L'immagine finale del cratere, con la sua neve Uhuru (No ja come perpetuare) ci spingono a intraprendere la salita la mattina seguente. Noi sappiamo qual è il passo più difficile di gran lunga, quindi abbiamo cena presto e cercare di dormire, così facile se si aggiunge l'altezza, nervi e altri rumori del rifugio e ronquits.

Giorno 18 Agost. Kibo Hut-- UhuruPeak (5895m)- Kibo Hut (4745m).

Il grande giorno è arribat! Il giorno del CIM. Al 12 de la nit anche llevem, prendere alcune colazione veloce, e avviare frontale con la luce del vertice. La temperatura è di circa -10 ° C, ma come si dislivello in discesa. In un primo momento abbiamo detto che non Kilimanjaro è una montagna particolarmente complicato; ma vi assicuro che poche persone sono state pensando in quel momento che stavamo facendo qualcosa di semplice. Els superare 5.000 piedi è lunga un fatto sensibile. Molta gente è sbagliato da quella altezza e il sentiero inizia a essere contrassegnati con chiazze di vomito. Per Lorena e me era la prima volta che l'altezza surplus, Abbiamo avuto alcuni problemi e momenti difficili, perché l'altezza, Varem pero fer al CIM. Kilimanjaro è una montagna molto attraente per molte persone che non hanno, a volte, molta esperienza in questo sport. Così, pur non essendo tecnicamente complicato, le persone hanno una statistica che non aumenta molto alto: Circa 25% persone che cercano di Ho. Ricordate sempre che l'emissione di triatleti è andato in prima serata come Exal·politica mentre noi esbufegabem duro e tenere il passo ci costa superlent che hanno segnato la nostra guida e durante i primi giorni avevamo fatto disperati. Ma la "pole pole" alla fine ci ha permesso di alzarsi, mentre altre spedizioni, tra cui questo, formata da forti fisicamente, Ho dovuto fare il backup ed è tornato al vertice senza riparo.

La fase finale della salita per questa via, è quando si raggiunge Gilman's Point, punto in cui la pendenza grande e ha iniziato solo un ultimo tratto di cresta del cratere del vulcano fino alla vetta principale denominata "Kibo", amb 5.895 m. Una volta arrivato al cratere, tutto cambia e iniziano un giro regolare per raggiungere la vetta, ma è difficile a causa di altezza.

Un'ora e un aumento di mezzo, e noi tutti siamo stati il ​​punto più alto in Africa.

La discesa si effettua lo stesso percorso, ma questa volta ci fermiamo a scattare foto di ghiacciai e vedere le attrazioni turistiche. Il basso si sente più a suo agio e questa volta non scendere a Kibo Hut, ma abbiamo deciso di venire a riposare meglio Horombo. E 'stata una tappa dura, ma con grande soddisfazione di aver raggiunto il nostro obiettivo.

Giorno 19 Agosto. Horombo cappello- Marangu-Gate Moshi.

Di intraprendere la discesa finale, con il lavoro svolto e godersi il paesaggio e la strada, ripetendo il percorso dei primi due giorni attraverso la savana e la foresta pluviale fino all'ingresso del parco dove l'addio facchini e ci siamo diretti verso l'hotel per rilassarsi con la nostra guida.

Ogni volta che fai un viaggio così lungo e in, sobre a, un paese così interessante Tanzania, un'occasione utile per fare altre cose. Passiamo poi ai parchi safari del lago Manyara, N'gorongoro Serengeti e villaggi Maasai e visitare alcuni.

Curiosità: un problema da considerare è il trattamento che ha dovuto fare per affrontare il rischio di malaria. Non ci stavano prendendo nulla, altri che ha preso tutto e di tutti i giorni, e una terza opzione era a rischio le prime due giornate, evitando le punture di zanzara più, per arribar a 3.000 piedi, dove non vi è alcun rischio, e anti-malaria avviare giù per la montagna per il resto della vostra permanenza nel paese. Quest'ultima è stata la nostra scelta perché il Malarone non è esattamente a buon mercato e non sono buoni amici di droga. Abbiamo iniziato ad assumere il farmaco fuori della parte superiore, nei giorni seguenti che stavamo facendo un safari in Tanzania e in visita e anche una settimana dopo aver lasciato la zona a rischio.